Armando Bonato Casolaro

Autore di narrativa. È nato a Milano e risiede in Veneto, nel Borgo medievale di Asolo (Tv). Dopo aver lavorato per oltre vent’anni come consulente nel settore moda, nel 1994 è stato assunto, grazie alla sua passione per la scrittura, dal quotidiano “La Voce” di Indro Montanelli in qualità di correttore di bozze; incarico ricoperto fino alla chiusura della stessa redazione. L’India, meta di diversi suoi viaggi, è stato il Paese d’ispirazione per la sua opera prima: Viaggio con Jahan (2008). In seguito, dopo aver viaggiato a New York, Boston, Bali, Tokyo e Madagascar, ha preso forma l’idea per la stesura del romanzo: Tre chicchi di caffè (2010), due ristampe, e del suo sequel intitolato La giacca mimetica (2013). L’anno successivo è nata l’ispirazione per una trilogia, chiusa, idealmente, con la pubblicazione di Una vita un incontro (2015). Tutti editi da una piccola casa editrice, Aurelia Edizioni. Nel 2017 ha pubblicato per i nostri tipi Ultima birra al Curlies Bar. Ha presentato i suoi romanzi in diverse città italiane. A Parigi, dove si reca spesso, ha vissuto per un anno l’esperienza abitativa in una Péniche (casa galleggiante ormeggiata stabilmente sulla Senna), esperienza che gli ha fornito l’ispirazione per una raccolta di racconti, ambientati in quella stessa città. Ha partecipato con successo ad alcuni concorsi letterari, tra cui il “Concorso Internazionale AlberoAndronico” di Roma Campidoglio e “Caffè letterario MOAK”.