Milano sconosciuta

Milano è una città sconosciuta. Nel corso degli anni ha saputo occultare in modo quasi programmatico le sue bellezze, i lati più affascinanti, le eccentricità e le discontinuità. È per questo che Milano, per essere davvero Milano, ha bisogno di essere esplorata in profondità, cercando di sfuggire alle traiettorie che la vita quotidiana ha tracciato come solchi profondi nell’asfalto delle strade. Per ri-scoprirla e riuscire a “padroneggiarla” davvero, è necessario uno sguardo obliquo e seguire itinerari eccentrici. Si parte dalla forma della città, tracciata dai suoi antichi fondatori, per andare all’esplorazione del suo centro storico, del Ticinese e di Porta Venezia, della Milano sotto terra e di quella dell’acqua, senza dimenticare quella letteraria. È così che viene fuori una città nascosta, eppure importante tanto quella più conosciuta: il primo serial killer d’Italia, il Tempio della Notte e il Binario 21 della Stazione Centrale, le rappresentazioni “scandalose” al Teatro Lirico e i luoghi di ritrovo degli Scapigliati, la wunderkammer di Ludovico Settala, l’acqua miracolosa di Santa Maria alla Fontana e le meraviglie del Museo Mangini. Milano è una città da svelare, solo così è possibile apprezzarla fino in fondo.

Pagine
n.d.
Codice ISBN
n.d.