Confini

Il sogno progressista di una società universale multiculturale e priva di confini politici è destinato a fallire. Russia, Cina, Iran, Stati Uniti fondano tutt’ora la loro politica interna sul controllo delle frontiere mentre nell’Unione Europea i principi del Trattato di Schengen vengono messi in discussione. Le grandi migrazioni di massa da una parte e l’influenza esterna delle corporation finanziarie dall’altra hanno contribuito a dare il via alla crisi della sovranità, che potrà essere salvaguardata solo da chi avrà la forza di delimitare il proprio territorio.

Pagine
n.d.
Codice ISBN
978-88-33371-08-5
Prezzo
 13,00  11,05
Acquista online
Aggiungi al carrello